Baby monitor con sensore di respiro

Sono sempre più numerosi i nuovi dispositivi sul mercato per monitorare i nostri piccoli. È il caso del baby monitor con sensore di respiro o di battito cardiaco. I genitori si fanno spesso influenzare dai prodotti più tecnologici con sensori sotto forma di materasso, calzino, braccialetto, ecc. Ma da ibabymonitor.it vogliamo avvertire i genitori che questi dispositivi non offrono un aiuto reale e quotidiano; abbiamo infatti rilevato alcuni svantaggi rispetto a questo tipo di prodotti.

  • 145,95
    Foppapedretti Angelcare AC401

Svantaggi dei baby monitor con controllo del respiro

Esistono alcuni punti da tenere in considerazione prima di acquistare uno di questi modelli che monitora la frequenzA respiratoria o il battito cardiaco del nostro piccolo:

  1. Non hanno un’utilità dimostrata

    Secondo il Journal of the American Medical Association and American Academy of Pediatrics , non ci sono prove che questo tipo di dispositivi aiuti a prevenire la morte improvvisa o in culla (SIDS) e non dovrebbe mai essere utilizzato con questo scopo. Tuttavia, la continua pubblicità aggressiva rispetto a questo tipo di prodotti, porta i genitori a credere il contrario.

  2. Causa preoccupazione superflua

    I falsi allarme a volte lanciati da questi baby monitor, o la paura di molti genitori che vogliono mantenere il neonato il più al sicuro possibile, aumentano l’ansia e scaturiscono un falso senso di sicurezza.

  3. Non certificato

    Questi dispositivi non hanno alcun tipo di certificazione o test ufficiale per assicurare che misurino correttamente i parametri vitali del nostro piccolo. Inoltre, anche se questi parametri fossero corretti, l’ultima parola spetta sempre ad un medico.

Conclusione

Da ibabymonitor.it, consigliamo ai genitori di non acquistare tali dispositivi poiché offrono più di ogni altra cosa un falso senso di sicurezza e possono portare a creare inutili ansie. Un comune baby monitor con una trasmissione diretta dell’immagine è sufficiente per aiutarci a controllare il nostro bimbo.