Radioline e Interfoni per bambini

Questi dispositivi ti permettono di ascoltare il tuo bebè mentre ti trovi in un’altra parte della casa. Alcuni di essi incorporano anche la comunicazione bidirezionale pertanto potrai anche parlare con il tuo piccolo a distanza.

Comprare un interfono per bambini può dare più tranquillità alle nostre giornate. Durante le faccende quotidiane, che ci vedono impegnate nella crescita del nostro piccolo non saremo costrette ad andare sempre nella sua cameretta per controllare come sta.

  • Baby monitor audio Chicco Always with YouChicco interfono per bambini
    59,95€
    Chicco Always with You
  • Foppapedretti Angelcare AC401
    145,95€
    Foppapedretti Angelcare AC401

Sono anche conosciuti comunemente tra i genitori come radioline per bambini o neonati. Ti permettono di avere la tranquillità di sapere che tuo figlio sta bene senza dover controllare continuamente la sua stanza.

Come scegliere un interfono per bimbi

Nel mercato esiste una moltitudine di modelli e marche di walkie talkie per neonati, tanto che è difficile per i genitori sapere quale si adatta meglio alle loro esigenze. A continuazione ti daremo una serie di consigli su come scegliere un baby monitor audio. Vediamo quali sono le caratteristiche su cui ci dobbiamo soffermare:

  1. Comunicazione bidirezionale

    Se stiamo cercando una buona radiolina per neonati, una delle caratteristiche più importanti è questa. Ci permetterà non solo di ascoltare ma anche di parlare a distanza con il nostro piccolo quando vediamo che sta piangendo, al fine di calmarlo.

  2. Qualità dell’audio (interferenze)

    Per avere una totale tranquillità il nostro interfono per bambini deve trasmettere l’audio con la massima qualità, solo in questo modo potremo ascoltare chiaramente nostro figlio e prestargli l’attenzione di cui ha bisogno.

    È importante sapere che molte volte questi dispositivi possono avere interferenze nel suono prodotte da altri apparecchi elettronici che abbiamo in casa. Per garantire la sicurezza del bebè è importante sceglierne uno che disponga di vari canali o con un tipo di tecnologia che eviti queste fastidiose interruzioni del suono.

  3. Modalità di Funzionamento

    Esistono molte modalità di funzionamento. La più raccomandata è la modalità VOX / ECO nella quale la radiolina si attiva solo quando rileva che il bebè sta emettendo dei suoni. In questo modo oltre a risparmiare energia, evitiamo che stia sempre tramettendo suoni, visto che in certi modelli si produce un rumore un po’ fastidioso quando il dispositivo rimane sempre accesso.

  4. Distanza

    È importante sapere a che distanza possiamo separarci dall’interfono del nostro piccolo.

    Dobbiamo assicurarci che abbia abbastanza potenza di trasmissione per arrivare in tutte le stanze della nostra casa. Nella maggior parte dei casi una distanza di 150 metri in spazi aperti di solito è sufficiente, anche se ci sono anche modelli che arrivano ai 300.

    Vogliamo ricordare che questa caratteristica si misura sempre in spazi aperti. Negli spazi chiusi, a causa delle pareti o dei mobili di solito si riduce abbastanza.

  5. Modalità di alimentazione (batteria)

    Sia l’unità del bebè sia l’unità dei genitori hanno bisogno della corrente elettrica per funzionare. Esistono però dei modelli che hanno incorporata una batteria o pile per poter usare l’interfono per neonati senza fili, cosa che risulta molto comoda soprattutto nell’unità dei genitori visto che potrai portarlo con te in qualsiasi parte della casa senza dover cercare sempre una presa.

    Una cosa importante se il dispositivo incorpora una batteria è conoscere più o meno la durata di quest’ultima. Esistono modelli che possono arrivare fino a 7 o 8 ore però altri tuttavia non oltrepassano le 2 ore.

    In questo ultimo caso è imprescindibile che l’apparecchio disponga di un qualche tipo di allarme di batteria bassa per non perdere la comunicazione con il nostro piccolo senza saperlo.

  6. Altre funzioni

    Esiste un’altra serie di caratteristiche che possono risultare molto utili nel nostro dispositivo audio per controllo neonati:

    • Ninna Nanne: è molto utile per facilitare il sogno del bebè. La cosa ideale è che si possano riprodurre a distanza dall’unità dei genitori, ciò ti farà risparmiare sicuramente più di un viaggio nella stanza del tuo piccolo.
    • Sensore della temperatura e umidità/allarme: per conoscere la temperatura del luogo dove si trova il bebè. È anche interessante sapere se presenta allarmi per quando si superano i valori minimi o massimi.
    • Fissaggio della radiolina: molte volte, a seconda delle caratteristiche della stanza o della culla può essere difficile collocare l’apparecchio vicino al bambino. In questo caso sono molto utili i kit che incorporano certi modelli per poterli fissare alla culla o al mobile.